LUN 15:00 – 18:30 | MAR- VEN 09:30 – 18:30 | SAB 10:00 – 12:30 su appuntamento

cart
user
united-kingdom
cart
user

 

Seychelles, corridoio turistico

28 nov 2021 15:42

di Alessandra Mariani

in Africa

Le Seychelles, una delle destinazioni menzionate dal Ministro Speranza per poter viaggiare in sicurezza e soprattutto legalmente. Le Seychelles sono un arcipelago dell’Oceano Indiano che coniuga bellissime spiagge, palme a non finire, rocce sulla sabbia che creano una cornice da sogno insieme al mare, cucina molto varia e l’ospitalità creola. Sono indicate per viaggi di nozze, romantiche fughe, soggiorni in famiglia e anche per gli amanti dell’ecoturismo.

Le Seychelles sono una delle nazioni che ha avuto più a cuore la gestione della situazione dell’emergenza sanitaria, in quanto seppur vivendo di solo turismo, ha chiuso fin da subito i propri confini e ha provveduto non appena possibile a vaccinare tutta la popolazione.

Per la riapertura in sicurezza, il governo delle Seychelles ha stilato una lista di strutture alberghiere ed operatori turistici autorizzati, al fine di garantire che i protocolli sanitari e di sicurezza venissero rispettati in pieno.

 

Photo: Alessandra Mariani

 

Gli italiani, per poter viaggiare in questo paradiso tropicale, possono farlo attraverso i “Corridoi turistici“ istituiti dal Governo Italiano, affinché tutti gli standard di sicurezza e i protocolli sanitari possano essere rispettati. Per far ciò occorre prenotare un pacchetto turistico (quindi almeno due servizi) presso un tour operator o agenzia di viaggio sul territorio nazionale. Non è possibile prenotare in autonomia il volo e rivolgersi ad un operatore per il soggiorno o viceversa. I soggiorni presso host privati sono vietati proprio per il mancato rispetto dei protocolli sanitari (quindi non è possibile soggiornare con Airbnb).

 

Come precedentemente spiegato sui nostri canali social, per tutti i viaggi autorizzati, verrà rilasciato un “Travel pass” che fornirà tutte le info necessarie al viaggio prenotato, così da facilitare l’espletamento dei controlli in fase di partenza.

 

Per un soggiorno in questo magnifico arcipelago, consigliamo di visitare almeno le tre isole principali, cercando di dedicarci più notti ad ogni isola così da poterle girare e non perdere le attrazioni principali.

 

Menzione particolare merita La Digue, la piccola isola a misura d’uomo, dove non sono presenti veicoli e che può essere esplorata a piedi e in bicicletta, per fondersi completamente con l’ambiente circostante. A La Digue è possibile visitare la spiaggia più bella del mondo a detta di moltissimi viaggiatori. Tale spiaggia, “Anse Source d’Argent” è l’emblema del paradiso terrestre e deve essere rigorosamente visitata in un giorno soleggiato con il mare calmo, cercando di fotografare la spiaggia direttamente immersi in acqua, perché la prospettiva da questo punto di vista è decisamente incredibile.

 

 

Photo: Alessandra Mariani

 

 

Condividi